il Tempio dell'Unità

SIGNIFICATO DEL TEMPIO ONENESS

"Non puoi capire nessuno, perchè non c'è 'nessuno' da capire" - Sri Amma Bhagavan

• Il Tempio Oneness serve a realizzare e rafforzare i 4 scopi della vita, enunciati dai nostri antenati:

Artha (ottenimento della ricchezza), Kama (realizzazione dei desideri), Dharma (perseguimento della crescita interiore e del contribuire), Moksha o Mukti (risveglio all'Unità). Quindi serve a creare un nuovo individuo, con una visuale completamente nuova, verso la vita e il mondo intero.

• La religione è personale dicono Sri AmmaBhagavan. Il Tempio Oneness è per la gente di tutte le religioni e fedi. Qui loro avranno un'esperienza diretta, realizzeranno il loro Dio personale e la verità della loro religione o fede.

• Entrare in questo edificio in uno stato di preghiera e di meditazione, agirà come un Diksha, nell'attivare i vostri Chakra (centri energetici) e risvegliare la Kundalini.

• Il sacro comprensorio di questo Mukti Mandap (Tempio) favorirà grandemente la discesa della Sfera Dorata di Grazia Divina, potenziando gli effetti trasformativi del fenomeno Oneness Diksha, e come conseguenza produrrà: guarigione del corpo, della mente e dello spirito; abbondanza e successo in tutte le aree della vita; fioritura dell'intelligenza e risveglio dell'amore; dissoluzione della sofferenza, dovuta all'egoismo; nascita di una gioia immotivata, che deriva dal contribuire e dal servire; risveglio all'Unità e realizzazione di Dio. Solo per citarne alcune.

• Meditare nel Mukti Mandap eleva la vostra coscienza, portandovi infine a stati di amore e gioia incondizionati e al Risveglio. FEATURES "Sperimentare non porta alla libertà, sperimentare è libertà" - Sri AmmaBhagavan

IL TRONO MAESTOSO

• Si trova all'angolo tra la parete occidentale e la parete sud della grande sala superiore. E' costituito da 175 varietà di legno intagliato, secondo le specifiche del Rig Veda.

• Ogni pezzo di legno è stato ripulito e purificato, a livello energetico, tramite particolari rituali e preghiere, per 45 giorni, affinchè potesse diventare una sede del Divino.

• Le immagini intagliate nel trono raffigurano l'unione degli aspetti (contrapposti) del divino: la forma col senza-forma, il mondano col trascendentale, il maschile col femminile.

SRI CHAKRA

• Un gigantesco "Sri Chakra", decantato nei testi vedici come "il Re di tutti i simboli sacri", si trova sotto la volta piramidale al centro della sala. E' (un mosaico) interamente composto da pietre semi preziose e rappresenta l'unificazione degli aspetti maschile e femminile del divino. E' anche considerato il simbolo della raggiungimento e della completezza, sotto tutti i punti di vista.

IL SACRO KALASH

• Gli Amritha-Kalash (strutture a forma di ampolla), che si trovano in cima ad ogni pinnacolo, rappresentano l'infinito, la prosperità e l'interezza.

• All'interno di ogni Kalash c'è un tubo, comunicante con la sottostante sala di meditazione. In cima ai Kalash c'è un piccolo orifizio, che rappresenta il Bindu, che permette il fluire delle energie cosmiche. I Kalash sono caricati energeticamente tramite la recitazione di inni vedici, canti e rituali specifici.

• E' proprio questa combinazione di pinnacoli e Kalash, che genera, all'interno del Tempio, un forte campo energetico, attivo e dinamico. Con la loro forma quadrata, la grande sala di meditazione e i pinnacoli, sono una sintesi perfetta delle energie cosmiche, dall'alto e dal basso, che contribuiscono alla creazione di un mondo perfetto e armonioso.

IL SACRO OM

• Il simbolo OM, che si trova sopra l'entrata della sala di meditazione, è stato raffigurato in tutte le lingue dell'India. Da lì controlla ed intensifica le vibrazioni spirituali ed il flusso di energia cosmica, che entrano nella sala di meditazione.

• I NOVE PINNACOLI

• Nove pinnacoli dominano la sommità del Tempio. Essi rappresentano l'integrazione delle energie dei 9 pianeti. La dimensione relativa di ciascuno di essi è stata calcolata in base alla conoscenza tradizionale.

 PORTE SPECIFICAMENTE INTARSIATE

• Ci sono 4 entrate alla sala di meditazione, rivolte ai 4 punti cardinali. Le porte sono state ricavate secondo precisi dettami Vedici.

• Le porte sono state costruite con del legno purificato energeticamente, per attirare energie propizie dall'Universo e salvaguardare la santità della sala.

• Le 4 porte sono state intagliate con tecnica Minakan ed contengono placche d'argento incastonate, con le effigi dei 10 Avatar (incarnazioni) del Divino, secondo la mitologia indiana.

DISEGNI SACRI O KOLAM 2

• Un disegno circolare, detto Kolam, formato da un mosaico di madreperla, lapislazuli e altre pietre semi preziose, si trova all'interno di ciascuna delle 4 entrate. Il suo scopo è si ripulire bio-energeticamente il corpo e di aprire i canali delle energie sottili. Questi Kolam, sotto forma di Yantra, simboleggiano le energie di Kundalini, che formano un campo protettivo ed aiutano a mantenere alti livelli di energia, nelle persone che entrano nella sala di meditazione.

• Ci sono anche 64 bellissimi fiori di loto, distribuiti in modo equidistante e fatti di pietre semi preziose intarsiate nel pavimento di marmo bianco della sala. • Linee intersecanti demarcano i confini della sala e convergono verso il centro.

ICONE ENERGETICHE

• Ognuno dei 4 lati esterni alla grande sala è decorato con teste di animali scolpite in marmo. Ognuna ha lo scopo di attirare un aspetto particolare dell'energia divina. ⁃ Est - Go-Mukha (testa di mucca) - rappresenta il Risveglio Spirituale. ⁃ Sud - Simha-Mukha (testa di leone) - rappresenta la Protezione Spirituale. ⁃ Ovest - Ashva-Muka (testa di cavallo) - rappresenta il Potere Spirituale. ⁃ Nord - Gaia-Mukha (testa di elefante) - rappresenta la Saggezza Spirituale.

• Le energie e i poteri spirituali dei 9 pianeti hanno il loro impatto sull'edificio e tramite i diversi orientamenti, sulle varie parti del corpo del visitatore..

SCALONI OTTAGONALI • 8 scaloni ottagonali, ornati con artistici corrimani in marmo, stanno ai 4 angoli dell'edificio, per armonizzare le energie statiche e dinamiche dell'universo, all'interno del corpo del visitatore e attivarne i vari Chakra, o centri energetici.